Translate

martedì 22 dicembre 2009

I'm dreaming of a white Christmas....

Con questa foto del nostro giardino scattata poco fa,

CLAUDIA


Posted by Picasa

lunedì 14 dicembre 2009

Ecco le foto....

.... finalmente ho un attimo di tempo per pubblicare le foto del nuovo negozio dell'artigianato.









venerdì 11 dicembre 2009

Nuovo negozio dell'artigianato

Ciao a tutte voi, in questi ultimi giorni sono stata molto impegnata per la preparazione e l'inaugurazione della nuova sede della casa dell'artigianato. Il successo é stato grande e la gente ha dimostrato di apprezzare tutto il nostro lavoro. Le vendite di questi giorni hanno superato ogni più rosea aspettativa.
Anche la televisione ci é venuta a trovare: se volete potete guardare qui il filmato.

Nei prossimi giorni pubblicherò alcune foto del negozio, così vi potete fare un'idea.

A presto, dunque.

Ciao

Claudia

giovedì 3 dicembre 2009

Corsi di feltro a Roma

Ciao a tutte!!! Scusate la mia assenza ma.....sono molto presa. Vi farò presto vedere perché!!!

Grazie ad un commento di Carla, ho scoperto qualche cosa di molto interessante: dei Corsi di feltro a Roma. Andate a vedere che meraviglie potete creare con Carla e Cecilia, che, a giudicare dalle foto, mi sembrano proprio delle bravissime feltraie. Guardare per credere, e magari provare a mettere le mani .... nella lana!!!

Un abbraccio a tutte!

A presto (spero)
Ciao
Claudia

venerdì 30 ottobre 2009

Vi presento Anita

.... e queste sono le sue due prime borse di feltro. Quella color beige l'ha fatta con me durante il corso di venerdì scorso, anche se ha dovuto finire i manici da sola a casa. Quella blu l'ha fatta tutta da sola senza l'aiuto di nessuno. Brava Anita, niente male per essere all'inizio della tua carriera di feltraia. Avanti così!!!






Voi esperte di feltro, che ne dite??? Io dico che é una bella soddisfazione riuscire ad entusiasmare in questo modo le persone!!!
A presto
Claudia

venerdì 23 ottobre 2009

Corso di feltro....

Oggi é stato un giorno di corso all'atelier di Bruna con la partecipazione di 5 donne creative che si sono cimentate nella lavorazione del feltro (alcune per la prima volta) e anche nella filatura della lana, per una partecipante. Un gilet, un grosso sasso, due borse e qualche gomitolo di lana filata sono stati i risultati di una bella giornata di lavoro.



Queste sono le due borse durante la lavorazione e sotto il sasso durante la sua creazione.


Mentre qui vedete il sasso finito e le due borse.



Queste sono invece le mani che stanno filando lana di alpaca.

Un grazie a tutte le partecipanti che hanno lavorato con me e con Bruna.

martedì 20 ottobre 2009

Scusate...

... la mia lunga assenza dal blog. Ultimamente ho molto da fare, infatti con la nostra associazione degli artigiani stiamo preparando il trasloco del nostro negozio in una nuova sede e questo mi ha impegnato molto in diversi ambiti, soprattutto amministrativi. Quindi non ho più avuto tempo né per feltrare né per scrivere nel mio blog. Anche se, non riuscendo a creare nulla, non ho nemmeno nulla da farvi vedere.
Venerdì tengo un corso di feltro e spero di riuscire a fare qualche foto, almeno per rinnovare un po' le mie pagine.
Spero che andrà meglio prossimamente. Volevo solo farvi sapere che tutto OK e che ci sono ancora. Ogni tanto vengo comunque a sbirciare da voi per vedere che cosa state combinando.
Beh, devo tornare al lavoro.
Un caro saluto a tutte voi.

Claudia

venerdì 25 settembre 2009

Ma é un vulcano.....

... la cara Rosanna e guardate un po' dove sarà la settimana prossima. A Torino, alla fiera per creativi Manualmente, e la troverete presso lo stand di Hobbydonna e proporrà, oltre alle sue conoscenze sui lavori a maglia, anche dei mini corsi di feltro. Chi volesse approffittarne.....

Ciao a tutte!!!

martedì 22 settembre 2009

2009 - Anno delle fibre naturali

Quest'anno é l'Anno delle fibre naturali e un po' dappertutto vengono organizzate delle manifestazioni per sottolineare questo argomento importante.

Rosanna mi ha indicato questo evento mostra che verrà inaugurato proprio oggi: si svolge a Biella, Cittaldellarte e si chiama Bio Ethical Sustainable Trend. Una visita vale sicuramente la pena, visto che dura poi fino al 28 febbraio 2010.

Visitate il sito e fatevi venire la voglia di andarci.

A presto

Claudia

martedì 8 settembre 2009

Filare con il fuso

Ho ricevuto questo commento e ho pensato di metterlo in un post per maggiore visibilità.

"Salve, sono un'appassionata di tutto ciò che si può realizzare con i filati. Leggendo l'appello sui corsi di filatura volevo farvi conoscere la mia inziativa. Ho organizzato un corso intitolato "Filare la lana con il fuso", che si svolgerà al Castello di Calenzano (Fi) nel mese di ottobre 2009. Potete trovare informazioni sulla brochure a questo indirizzo. Per qualsiasi informazione contattatemi agli indirizzi indicati nella brochure. Ziella"


Se qualcuno di voi parteciperà fatemi sapere!!!


Ciao

Claudia

giovedì 3 settembre 2009

Settembre

Rieccomi finalmente!!! Come vi avevo scritto nel mio ultimo post, ad agosto siamo stati in vacanza nella nostra cascina in montagna. Tre settimane di tempo splendido e caldo, come non capitava più da qualche anno.

A dire il vero sono già passate quasi due settimane dal rientro, ma non ho avuto molto tempo per aggiornare il mio blog. Nel frattempo oggi é iniziata la scuola e allora .... ho qualche istante per farlo.

Ne abbiamo approfittato per fare diverse passeggiate in montagna e qui vi voglio mostrare qualche immagine. Quello che vedete in questa foto é il Ghiacciaio dell'Adula, che é la cima più alta del Canton Ticino con i suoi 3'402 m. Con i cambiamenti climatici il ghiacciaio si é ritirato molto negli ultimi anni e noi diciamo che é ... in agonia.



Questa immagine invece é del Lago Retico, a 2'373 metri di quota. Bellissimo!!! Per arrivarci bisogna camminare circa un paio d'ore su dei ripidi pendii, ma ne vale la pena. Era molto caldo quel giorno e mio marito e i ragazzi hanno perfino fatto un bagnetto nelle acque del lago. Io sono arrivata solo alle ginocchia in quanto la temperatura era non proprio delle più gradevoli...


E guardate che acqua!!!

Un'altra delle nostre escursioni, questa volta in auto, é stata la visita ai nostri vicini di casa che si trovavano in vacanza a Davos, nel cantone dei Grigioni, a 1'555 metri. Un caldo da morire, quel giorno. Nella foto sembra che piova, ma non é così. Questa é un scultura (a dire il vero sono diverse) in legno: delle donne a grandezza naturale con l'ombrello che sono li, con i piedi a mollo nell'acqua di questo stagno, dove c'é una fontana che spruzza acqua verso il cielo, .... per questo l'effetto é quello della pioggia.


E questo invece é il mio "lavoro" delle vacanze. Avevo portato con me diversi gomitoli di belle lane da calza con l'intenzione di sferruzzare per tutta la famiglia. Ma poi, visto il bel tempo ho creato solo queste calze per me. Mi piacciono molto, anche se il rosa non é il mio colore preferito, e mi sono divertita a farle. Non é poi così difficile come si potrebbe pensare!!!



Beh, per oggi penso sia tutto. Ora ho voglia di mettermi un po' a feltrare, anche perché oggi la giornata é uggiosa e si comincia a sentire un po' il profumo dell'autunno.

A presto!!!

Claudia

venerdì 31 luglio 2009

Vacanze ai monti


Questa é la nostra cascina ai monti, a ca. 1000 metri, dove trascorrerò le prossime settimane con mio marito e i nostri figli.

Per l'elettricità abbiamo un pannello solare che fa funzionare solo le lampadine per l'illuminazione. Tutte le altre cose elettriche non funzionano: niente televisore, niente PC, niente aspirapolvere, niente lavastoviglie, niente lavatrice, niente ferro da stiro, niente macchina da cucire (sigh!!!), niente elettrodomestici vari. Meraviglioso!!!

Acqua calda prodotta da un bollitore a gas, fornello e frigorifero a gas. Stufa a legna e camino per riscaldare (speriamo di non averne bisogno).

Ma niente paura: non siamo fuori dal mondo. Infatti arriviamo con l'automobile fino alla cascina e per fare la spesa andiamo nel paese appena sotto in 5 minuti di auto.

E allora vi comunico che questo blog se ne starà in pausa per tutto agosto!!

Arrivederci a settembre!!!

Claudia

domenica 19 luglio 2009

Niente creazioni....

Beh, mi sono accorta oggi che dal mio ultimo post sono passate ben ... due settimane. Purtroppo non sono riuscita a creare nulla di nuovo ultimamente, malgrado le mie intenzioni erano ben altre e le idee non mancano di certo! Comunque un motivo c'é ed é il seguente: al mio ritorno dalle vacanze al mare mi sono beccata un bel raffreddore con tanto di mal di gola tremendo, voce assente per qualche giorno e una bella tosse che mi é durata più di una settimana (a dire il vero non sono ancora al 100%). Sarà tutto colpa dell'aria condizionata!!! Questa tosse é stata la mia tortura in quanto non mi ha lasciato dormire bene per diversi giorni e mi ha tolto molta energia...creativa. Ero così snervata che non avevo nemmeno la forza di pensare di mettermi al lavoro. Così alla fine, malgrado i miei figli non erano a casa per una settimana e avrei voluto spaccare le montagne, non ho fatto niente di niente: né i lavori di casa che avevo deciso di tralasciare per dedicarmi ad altro né quello che avrei tanto voluto fare. Dunque non vi posso mostrare alcunché e mi dispiace.

Fra un paio di settimane ce ne andremo nella nostra cascina ai monti dove resteremo per 3 settimane. Speriamo nel bel tempo e soprattuto che faccia caldo (non ho voglia di cominciare ad accendere la stufa a legna già in agosto!!!!). Faremo delle gite in montagna, qualche giornata la passeremo sul terrazzo ad oziare, si leggerà, si giocherà a carte e si avrà tanto tempo per stare tutti insieme. Io mi porterò ferri e lana e farò qualche paio di calze. Non voglio fare feltro in montagna perché devo portarmi dietro troppe cose per questo e allora ci rinuncio.

Buona domenica a tutte!

Claudia

lunedì 6 luglio 2009

Sono tornata.....

Ciao a tutte! Le vacanze sono finite (a dire il vero é già da qualche giorno che sono ritornata) e ora sono di nuovo qui. Ma si sa, dopo le ferie bisogna fare il bucato, mettere a posto tutto quanto e in più ho di nuovo dovuto preparare le valigie .... per i miei due figli, che sono andati al campo di allenamento sportivo per una settimana. Dunque spero tanto di riuscire ad avere un po' di tempo per creare qualche cosa durante i prossimi giorni. Vi farò sapere e .... vedere!!!

Un abbraccio a tutte voi.
Claudia

lunedì 22 giugno 2009

Vacanze .... finalmente!!!

Beh, le vacanze si stanno avvicinando e sto preparando le valigie.
Questo blog é chiuso per un po' in quanto noi ce na andiamo al



Buone vacanze a tutti!!!
Claudia
Posted by Picasa

sabato 13 giugno 2009

Mare, mare, mare.....

Sole, sole, sole ......
Spiaggia, spiaggia, spiaggia .......

E allora, serve una bella borsa, molto capiente, per portarsi appresso tutto l'occorrente.

Questa l'ho fatta io (non ci posso credere!!!) e mi piace molto. Stoffa ..... IKEA, ma dai!?! nera con molti fiori, foglie, farfalle e uccellini di diversi colori. Per l'interno ho usato questo bianco con dei disegni di foglie in nero, poi ho cucito una taschina con chiusura lampo e dall'altra parte tasche per mettere i flaconi di crema solare.


Chiusura con cerniera applicata su questa stoffa arancione (non ne avevo più abbastanza di quella nera), visto che all'esterno c'é anche questo colore. Così fa più .... estate!!!


E poi non poteva mancare una piccola trousse coordinata, per le piccole cose che altrimenti in una borsa così grande non si riescono mai a trovare: pettine, elastico per i capelli, orologio, ecc.


Ah, non vi ho detto che mi sto preparando per andare in vacanza la mare!!! L'avevate intuito???
A presto
Claudia
.

giovedì 11 giugno 2009

Giornata dei vecchi mestieri

Ma che sbadata!!!! Accidenti, mi sono completamente scordata di mettere un post per un invito a tutti voi! Ho avuto così tante cose da fare e da pensare questa settimana, che me ne sono proprio dimenticata!!!! Chiedo venia, anche se tutte (o quasi) siete molto lontane e non avreste potuto raggiungerci!!! No, non sto dando fuori di testa. Ora vi spiego.

La nostra associazione artigiani (di cui sono presidente) ha organizzato per oggi, 11 giugno 2009, la GIORNATA DEI VECCHI MESTIERI, presso il bellissimo atelier di Bruna. Abbiamo voluto questa manifestazione per far conoscere alla gente i nostri artigiani e i nostri corsi, che ogni anno in primavera e autunno proponiamo. Alla giornata erano presenti diversi artigiani per la dimostrazione pratica del loro lavoro:

- la lavorazione del nocciolo per la creazione di cesti e panieri
- la lavorazione della lana, dalla lavatura, alla filatura, al feltro
- le trapunte e i cuscini con lana della nostra valle
- il tombolo
- la ceramica
- la tessitura
- la lavorazione del rame
- il patchwork e trapunto a mano (quilting)

Molti bambini si sono avvicinati a una o più tecniche e con molto entusiasmo hanno voluto provare a fare qualche oggettino con le loro mani. Stupendo!!! Si sono divertiti un mondo e alla fine erano molto orgogliosi del loro piccolo capolavoro.

Tanta gente é arrivata a farci una visita e tutti molto, molto interessati. In molti hanno poi approfittato della possibilità di mangiare e bere qualche cosa sul posto.

Ah, non vi ho ancora detto, questa mattina alle 6.15 mi sono svegliata e ho sentito che .... pioveva. Un po' di "panico" c'é stato, anche perché la manifestazione si svolgeva all'aperto e avevamo già preparato i gazebo e i tavoli ieri sera. Ma la meteo era favorevole e alla fine il bel tempo ci ha assistito durante tutto il giorno.

Un vero successo!!! Grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita della giornata e al numeroso pubblico presente.

Purtroppo non ho nemmeno avuto il tempo di fare qualche foto, malgrado avessi preso con me la macchina fotografica. Ma qualcuno ne ha fatte e appena le ho, le pubblicherò, promesso!!!!

Ora me ne vado a letto, perché sono un po' .... cotta!!!

Ciao
Claudia

.

mercoledì 3 giugno 2009

Il mio giardino, visto da ....

... molto vicino!!!

Ghiaia

Lavandula angustifolia Hidcote

Hedera algeriensis "Gloire de Marengo"

Hedera jelix "Sagittifolia"



Sempervivum arachnoideum


Campanula


Kniphofia galpinii "little maid"



Iris pseudacorus

Hippuris vulgaris

Campanula puntata


Fiore d'arancio


Un omaggio floreale a tutti voi da parte mia

e da parte del mio giardiniere, nonché mio marito!!!!

.

Partecipo al .....

di Linda. Andate a trovarla e curiosate nel suo blog.


lunedì 25 maggio 2009

Cuscino


Ieri, domenica, non avendo nessun programma per la giornata, in tarda mattinata mi sono messa all'opera per fare questo cuscino per la panca di sasso che abbiamo nella nostra cascina ai monti. A dire il vero ne dovrei fare due di cuscini, siccome le panche sono appunto due. Ho voluto lavorare sul tavolo della terrazza, in giardino, vista la bella giornata. Ma poi, dopo aver iniziato il lavoro, mi sono resa conto che il clima era davvero moooooltooooo caldo. Comunque non potevo di certo lasciare il cuscino a metà e allora, ho infeltrito tutto il pomeriggio e vi garantisco che ho fatto una bella sudata (altro che sauna!!!) E' stata una bella impresa, anche per le dimensioni del cuscino (misure finali: 170 x 36 cm) e soprattutto per lo spessore della lana, che deve essere abbastanza grosso per poter isolare bene dal sasso. Questo é il risultato finale e qui sotto ve lo mostro lungo e disteso sull'erba, proprio come ero io ieri sera!!!



C'é qualche piega, ma, dopo averlo fatto asciugare lo si può stirare per bene e sarà una meraviglia!

Un abbraccio feltroso a tutte!!!

Claudia

domenica 10 maggio 2009

TUTORIAL: come fare un cappello di feltro

Ricevo spesso dei messaggi di persone che mi chiedono come si fa il feltro. Spiegarlo per scritto a qualcuno che é alle prime armi é molto difficile. Così ho pensato di fare un piccolo tutorial con delle spiegazioni, delle foto e anche dei filmati. Spero che sia chiaro abbastanza. Resto comunque a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti. Ricordatevi che il feltro non é matematica, quindi da una persona all'altra il metodo di lavorazione può essere diverso, ma nulla é sbagliato.

Che cosa serve per fare il feltro:

asciugamani vecchi, plastica a bolle o plastica per isolazione del parchetto (la si trova dal posatore di pavimenti), una bacinella, una spugna, del sapone liquido e in saponetta (tipo sapone di Marsiglia), forbici, uno spruzzino (io ne ho fatto uno con una bottiglia in plastica bucando il coperchio con un ago), una vecchia tenda sintetica a trama non troppo fine e naturalmente la lana cardata



Iniziare con la preparazione della sagoma ritagliano dalla plastica a bolle o plastica da isolazione la forma che si desidera, a dipendenza di cosa si vuol fare. Bisogna calcolare che la lana infeltrendosi si restringe, quindi bisogna disegnare la sagoma ca. del 30% più grande di quanto si vuole ottenere. (questo % varia a dipendenza della qualità della lana, dunque meglio fare dei provini se non si conosce il materiale). Qui sotto si vede la sagoma per un cappello.


Pesare poi la lana: per un cappello si calcolano ca. 75-80 gr. di lana, dividere in due velli uguali, strappandola con le mani nel senso della cardatura (se la si guarda in controluce si dovrebbe capire qual'é). Si può dividere la lana anche nel suo spessore. Iniziare poi con la posa della lana sulla sagoma che deve avvenire a strati incrociati: p.es. primo strato verticale, secondo strato orizzontale. Il nr. di strati dipende dall'oggetto che si crea: per un cappello ne bastano due, per una borsa ce ne vogliono 4-5 (anche perché la quantità di lana é molto superiore). La lana deve fuori uscire dalla sagoma per ca. 2-3 cm.



A questo punto coprire con il pezzo di tenda, bagnare con lo spruzzino contenente acqua calda e sapone liquido (qualche spruzzo basta) e massaggiare molto delicatamente sopra la tenda con l'aiuto di un sacchetto di plastica infilato sulla mano, fino a quando la lana é bagnata e tutta l'aria é fuoriuscita completamente. Evitare di bagnare il bordo che esce dalla sagoma.


A questo punto girare il lavoro e piegare la lana sulla sagoma avendo cura di spingerla bene contro la plastica e aiutandosi con acqua e sapone per farla stare a posto. Poi riprendere a mettere la lana nei due sensi anche da questa parte, girare di nuovo, piegare la lana sulla prima "faccia" della sagoma, in modo che essa sia completamente ricoperta di lana.



Ora bisogna cominciare l'infeltrimento: lavorare la lana con le mani insaponate (usare la saponetta) e massaggiare SEMPRE dal bordo esterno verso il cento per evitare di spingere la lana fuori dalla sagoma. Iniziare dolcemente e man mano che il lavoro procede, al tatto si percepisce che il materiale sta cambiando. Allora si può procedere con un po' più di vigore. Importante é mantenere il lavoro sempre caldo, tamponando con la spugna per togliere l'acqua fredda e bagnando di nuovo il lavoro con acqua calda. La temperatura dell'acqua deve essere sopportabile per le vostre mani. Il meccanismo che infeltrisce la lana é il movimento associato al calore, proprio come quando si lava un maglione in lavatrice e poi .... possiamo regalarlo all'orsetto di peluche, perché si é ritirato! (Già fatto feltro????)

Guardate il filmato:


video


Questa operazione richiede un po' di tempo e bisogna lavorare con le dita anche bene i bordi. Ripetere da tutte e due le parti. Il feltro vi dice quando é pronto per la fase successiva: "pizzicando" un po' di lana e alzandola deve essersi formata una specie di "pelle".



A queso punto si può iniziatre la follatura. Prima togliere tutta l'acqua fredda con la spugna (mi raccomando di NON strizzare il lavoro!!!). Poi preparare un foglio di plastica a bolle oppure un asciugamano e arrotolare abbastanza stretto il lavoro quindi rullare (senza schiacciarlo!!!) facendolo rotolare avanti e indietro, prima con poca forza e via via con più vigore. Rullare ca. 15-20 volte, poi aprire l'asciugamano, rimettere ben piatto il lavoro, girarlo di 90° gradi da una parte, arrotolarlo di nuovo e ripetere questo passaggio per tutti e 4 i lati. (sotto, lato, sopra, lato). Girare dall'altra parte e ripetere di nuovo il tutto . Man mano che si lavora ci si accorge che il feltro cambia e che la sagoma dentro la lana inizia a stare stretta.

video

Quindi procedere al taglio dell'apertura del cappello, tagliando con una forbice ben appuntita dove indicato dalle mie dita. Fare il taglio, cercando di lasciare il lavoro ben piatto sul tavolo. Iniziare introducendo la punta della forbice nello spessore del feltro e poi tagliare con cura.


Controllare se ci sono ancora dei piccoli tagli di perfezionamento da eseguire, poi lavorare molto bene il bordo tagliato con acqua calda e sapone. Massaggiare in una vaschetta o nel lavandino con acqua calda e sapone tutto il lavoro, all'esterno e all'interno.



Alla fine, aiutandosi con una forma per cappelli oppure altro (pentola, vaso, palla, una testa vera se qualcuno ve la presta!!!) dare la forma finale al cappello. Se dovesse essere troppo grande, si può restringere in questo modo: rullare come sopra nella direzione che si deve rimpicciolire facendo attenzione a non esagerare: meglio provare e poi rullare di nuovo.

Mettete in forma a piacimento, sistemare l'ala del cappello (se ci sono delle piccole imperfezioni potete tirare un po' con le mani) e lasciare asciugare all'aria: nella posizione in cui si asciuga rimarrà poi.

Ed ecco il cappello finito!!!




Ringrazio mio figlio per avermi aiutata nelle riprese fotografiche!!!


BUON LAVORO!!!
Related Posts with Thumbnails